TNS

Eutelsat, europei pronti a pagare fino a 10 euro al mese per il 4K

                                            Eutelsat

 

Il mercato audiovisivo europeo sta evolvendo velocemente verso l’Ultra HD. Una sfida raccolta prontamente sia dai broadcaster che dagli Over-The-Top.

In questo processo di innovazione i consumatori sono ormai pronti a raccogliere l’esperienza del 4K e anche a investire in dotazioni tecniche e contenuti nei mercati Tv chiave in Europa, come dimostra lo studio di TNS per Eutelsat Communications sullo stato dell’arte del mercato dell’Ultra HD.

La ricerca è stata presentata di recente durante un incontro stampa all’IBC di Amsterdam.

Lo studio qualitativo sui consumatori è stato realizzato in due tempi in Italia, Francia, UK, Germania, Polonia e Turchia: una prima parte a Novembre 2014 e una seconda a Giugno 2015.

L’obiettivo della ricerca, spiega Eutelsat, condotta su una serie di gruppi specifici, era quello di sottoporre abbonati pay tv e telespettatori free-to-air ad un’esperienza di visione Ultra HD per cogliere nel profondo le loro reazioni.

L’azienda indica che i risultati delineano trend comuni fra tutti i mercati.

“Gli intervistati – spiega Eutelsat – hanno dato valutazioni eccezionali per quanto riguarda l’immersività, la nitidezza e la vivacità dei colori, dichiarandosi disponibili a pagare fino a 10 euro al mese per avere l’Ultra HD a casa. Anche la loro aspettativa di investimento per i nuovi televisori corrisponde agli attuali prezzi, che vanno dai 1.000 ai 3.000 euro per schermi fino a 50 pollici”.

Mentre gli abbonati pay tv hanno mostrato una maggiore preferenza per i canali lineari in Ultra HD, i telespettatori dell’offerta in chiaro preferirebbero vivere la loro prima esperienza tramite VOD o pacchetti occasionali su eventi specifici.

Data di pubblicazione: 11/09/2015