TNS

Natale: nonostante la crisi, gli Italiani intendono spendere più dei cugini d’oltralpe

Un’indagine TNS evidenzia che gli Italiani, nonostante le difficoltà economiche
del momento, festeggeranno il Natale spendendo più di Francesi ed Inglesi.

COMUNICATO STAMPA

Milano, 6 Dicembre 2013 – La crisi si fa sentire, ma gli Italiani intendono comunque festeggiare il Natale con convivialità e regali, più dei cugini Francesi ed Inglesi.

Un’indagine di TNS, effettuata in Italia, Francia, UK, Polonia, Norvegia e Stati Uniti nel mese di Novembre* evidenzia come la percezione, e quindi le modalità di festeggiamento, siano diverse secondo le culture. Peraltro, pur in clima di difficoltà economiche, noi Italiani festeggeremo tutti il Natale (il 100% degli intervistati dichiara che celebrerà il Natale) come i Norvegesi! In Francia, Regno Unito, Polonia ed America, invece, qualcuno non lo farà (ma sono pochi), convito che questo sia un giorno come un altro. E non solo: intendiamo spendere di più di Francesi ed Inglesi per i festeggiamenti (*esclusa la spesa per i regali).

Naturalmente le diverse culture fanno si che in ogni Paese gli elementi caratterizzanti siano differenti ed il modo in cui si festeggia rispecchia tradizioni e comportamenti acquisiti nel tempo. Per tutti, comunque è tradizione fare regali e condividere con parenti ed amici, spesso intorno alla tavola, questi momenti di serenità.

Pranzi e cene saranno importanti in ogni cultura, dunque, anche se i piatti in tavola molto diversi: panettone (o pandoro) e spumante saranno i nostri simboli a tavola, mentre nei paesi anglosassoni (Inglesi e Americani), il tacchino sarà sulle tavole dei due terzi dei commensali. Più di due francesi su tre festeggeranno con fois gras e 4 polacchi su 5 con piatti a base di “carpa”. Tra l’altro, solo il 7% degli intervistati italiani dichiara che festeggerà al ristorante (il 49% a casa di parenti o amici, il 47% solo a casa propria).

Per le spese legate ai festeggiamenti, esclusi i regali, gli Italiani pensano di spendere circa 287 euro a testa, più di Francesi (216 euro) ed Inglesi (270 euro), anche se in termini d’incidenza percentuale, la quota di reddito dedicata** è abbastanza omogenea (9% dei Francesi, 8% degli Inglesi, 12% degli Italiani, 14% dei Norvegesi, solo 9% dei Polacchi).

Oltre che a tavola, naturalmente, festeggeremo scambiandoci i regali (anche se un 4% di noi dichiara di non avere intenzione di farne)! Faremo i nostri acquisti prevalentemente nei Grandi Centri Commerciali (65%), ma anche in Super ed Ipermercati (36%), nei mercatini (33%) o su Internet (31%), che quest’anno in termini di spesa raccoglierà circa un quinto del budget dedicato ai regali, secondo le dichiarazioni degli intervistati.

E gli auguri? Gli Italiani dichiarano che li faranno via sms (64%), per telefono (63%) o di persona (61%). Poco più del 10% saranno per lettera e solo un terzo via Social Network: pur essendo un luogo deputato alle relazioni, i “Social” non sono considerati adatti per un messaggio così “intimo”. Ma non siamo gli unici ad avere questa percezione: anche Inglesi (28%) Francesi (20%) e Polacchi (8%) la pensano come noi!

- Fine –

Scarica il pdf del Comunicato Stampa

Note per la stampa

Contatti
Gabriella Bergaglio
- Marketing Manager - TNS Italia
Cell.+39.334.60.91.720 - @: gabriella.bergaglio@tnsglobal.com

*TNS “Il Natale: come lo festeggiamo?” (2013): TNS ha effettuato un’indagine per conoscere e confrontare le tradizioni natalizie in alcuni Paesi (Italia, Francia, Gran Bretagna, Norvegia, Polonia e Usa), ascoltando 6283 consumatori adulti (in Italia con più di 16 anni), con campioni che rispettano i parametri della rappresentatività per quote di età, sesso, area geografica. Il field è stato effettuato nel mese di Novembre 2013. Metodologie e campioni nei diversi Paesi.

TNS offre consulenza specifica su strategie di crescita per innovare il posizionamento dei brand, sviluppare prodotti e servizi, entrare in nuovi mercati, gestire gli stakeholder, grazie alla lunga tradizione ed expertise e ai modelli d’analisi proprietari. Presente in 80 Paesi, TNS fa tesoro della grande esperienza d’ascolto del consumatore globale: uno strumento indispensabile e prezioso per conoscere e comprendere i comportamenti degli individui e le loro attitudini, nelle diverse regioni culturali, economiche e politiche del mondo. TNS è parte di Kantar, uno dei maggiori network al mondo, nell’informazione, nella ricerca e nella consulenza strategica. Per ulteriori informazioni: www.tnsglobal.com

Kantar è uno dei maggiori network al mondo, nell’informazione, nella ricerca e nella consulenza strategica. Unendo le diverse professionalità provenienti da 13 network internazionali, il gruppo punta a diventare il primo fornitore di consulenza strategica per la comunità imprenditoriale globale. Con 28.500 dipendenti nel mondo, che operano in 100 Paesi, coprendo l'intero spettro delle attività di ricerca e consulenza strategica, offre ai propri Clienti approfonditi livelli di conoscenza specifica in tutte le aree del ciclo di consumo. I servizi del Gruppo sono utilizzati da oltre la metà delle prime 500 aziende della classifica di Fortune. Per ulteriori informazioni: http://www.kantar.com